Il Mondo “Dilà”

Alcuni dicono che il mondo sia come una trapunta, ricamata da arabeschi di terra, ma la cui sostanza è il mare.  Altri che sia una zuppa salata su cui isole e continenti galleggiano come tanti vascelli alla deriva. 

Ma la verità è che in principio era solo Um-Lha, lo spirito del Tutto.

Aveva tre braccia con le quali governava gli elementi, un occhio chiuso che vedeva tutto e grandi ali da pipistrello che servivano a scacciare gli spiriti maligni. Con le sue zampe da rapace teneva in cielo la gigantesca piovra Fhu-Tha sulla cui testa crescevano come pustole i villaggi e gli animali e le piante e tutte le cose visibili e invisibili e dal cui becco ricurvo prendeva vita l’intero universo, scrosciavano cascate e uragani. 

Poi, tanto tempo fa, Um-Lha si stancò e mise Fhu-Tha in mare, per poter riposare senza ucciderla.

Oggi siamo su Fhu-Tha, in attesa che Um-Lha ci riporti in cielo.

Benvenuti al di la dello specchio...

oppure era un uragano in un armadio? Fatto sta che “Siate benvenuti nel mondo Dilà!”. 

Un mondo con una sua geografia (la vedete nella mappa), le sue popolazioni e le sue politiche. Un mondo con le sue leggende e con i suoi eroi.

Un mondo governato da antichi esseri, antichi ancor più delle terre e dei mari che li ospitano, e da misteriosi uomini di magia che si aggirano nei cunicoli e nelle grotte al di sotto (o di lato?) alla superficie.

Ci sono le Terre del Nord, casa del Gigaverme, e il Picco alto, nido del Gufo Millenario. 

Terra di Bruma, isola al largo della costa, posta a metà strada fra La Luce del Nord e La Fine del Mondo.

 

E poi ci sono Le Terre di Tenebra.

Questo il mondo dove ambiento molte delle storie che scrivo:

Notturno: Le prime sei ore

Il giovane David, dopo aver sorpreso Sentimento nella sua stanza, viene catapultato nel mondo Dilà alla ricerca di Ragione, una fata che è stata catturata dal malvagio reggente. Dovrà unirsi a una banda di scalcinati ribelli per salvarla e sconfiggere il Re Tenebra.

Caligonauti: o quel che accadde quando giunse la nebbia.

In un’isola lontana il Mago scende nella grotta, le Nebbie calano e la terra viene scossa e divelta da colpi brutali e dalla misteriosa natura.
Proprio quando il mondo sembra stia per finire sotto i segni di una tremenda apocalisse, i destini di Bruma, Martello e Oceano si incontrano e si intrecciano. Che sia disegno del destino o frutto del Caso, nelle giovani mani di questi tre piccoli eroi vi è la sorte di una storia ancora tutta da raccontare.

Il viaggio dell'Arcadia

La neo-maga Maya decide di imbarcarsi su una nave e s ìi trova immischiata in un epico scontro aereo al di sopra dei mari del mondo Dilà.