Qualche tempo fa, rispondendo a un annuncio di quelli che si trovano sui forum per addetti al settore, ho risposto a Tom Slocombe che voleva un disegnatore per una storia breve per una antologia weird. Lui aveva questa storia, e mi ha permesso di disegnarla, letterarla e soprattutto di colorarla come mi pareva. Siamo stati soddisfatti.

L’antologia non so bene che fine abbia fatto, nel frattempo, d’accordo con lui, ho tradotto il testo e la pubblico qui.